Of Simple Things #2 – Bentornata Primavera

Si è fatta tanto desiderare, e dopo un inverno freddo, piovoso e apparentemente interminabile, la primavera è finalmente tornata. Passare la domenica pomeriggio sul divano con copertina e tè caldo facendo maratone di serie tv è senza dubbio appagante per lo spirito, ma dopo tutti quei mesi di letargo il corpo grida a gran voce ad un vero e proprio risveglio. Ci sono aspetti della primavera non sempre piacevoli, come l’estrema variabilità climatica e i ritmi sballati dal cambio di stagione, ma quelli che amo sono tanti, tanti di più – me ne sono resa conto sfogliando le vecchie foto sul mio telefono, così mi è venuta l’idea di raccogliere i miei preferiti in un post tematico.

Quando esco dall’ufficio alle 18, fuori c’è ancora una luce bellissima e posso dedicarmi ancora a tante cose prima della cena, come leggere un libro o fare una passeggiata al tramonto.

I fiori sono in assoluto il simbolo della primavera, basta camminare per la strada e guardarsi attorno. Durante tutto l’anno acquisto fiori freschi da tenere in casa, ma in questo periodo la varietà è imbattibile. Gli scorsi anni mi sono cimentata anche nel giardinaggio, ma il mio pollice verde non si è fatto vedere… quest’anno ho deciso che mi limiterò a coltivare erbe e piante aromatiche, sperando di tenerle in vita il più a lungo possibile.

La primavera simboleggia una vera e propria rinascita anche in cucina: tornano un sacco di alimenti vegetali assolutamente fantastici, che consentono di dare libero sfogo alla fantasia. Durante questi mesi mi viene spesso voglia di organizzare cene in casa tra amici, anche durante la settimana – con i piatti freddi è tutto più semplice e si fa sempre un figurone. Cous-cous con verdure e tacchino, peperoni rossi, dadolata di pesce spada e melanzane, baccelli e pecorino, torta morbida alle pesche…

Con poco, ogni weekend può trasformarsi in una mini-vacanza – e il lunedì rientrare in ufficio diventa sempre più traumatico! Che sia una gita fuori porta improvvisata (come quella domenica a Siena, tra storia e cucina tradizionale), le prime giornate al mare o un semplice pranzo in terrazza, stare all’aria aperta rigenera sia il corpo che lo spirito.

E finalmente possiamo riporre via i maglioni per qualche mese e tornare a indossare camicette e pantaloni leggeri, con gli immancabili risvoltini of course! Nel caso in cui si debba partecipare ad un cerimonia, anche la scelta dell’outfit è molto più semplice, e i possibili abbinamenti sono praticamente infiniti.

Sono davvero impaziente di riempire il telefono con tanti nuovi scatti come questi. Nei momenti di sconforto, riguardarle mi mette di buonumore, e soprattutto mi ricorda che dopo la tempesta torna sempre il sereno.

Buona Primavera!

4 thoughts on “Of Simple Things #2 – Bentornata Primavera”

  1. Questo post lo metterò senza dubbio nella lista dei miei preferiti di Tulipani a colazione!! Colori, sensazione di pace, cibi… si assapora la primavera anche semplicemente leggendoti cara Giuli.
    Impeccabile come sempre 🦋🌼

    1. Cara Gioia, sono contenta che il post ti sia piaciuto e soprattutto che abbia colpito nel segno… trasmettere queste sensazioni era proprio il mio obiettivo.
      Viva la primavera!
      Un abbraccio,
      Giulia

  2. Che meraviglia Giulia! È proprio così, il risveglio della natura nei colori e nelle forme, la luce che trionfa forte e poi lieve fino al calar del sole trasforma ogni giornata in tanti momenti preziosi… lasciatemi la luce del sole e affronterò le giornate, anche le più faticose, con il sorriso!

    1. Ciao Dani! Questo periodo è davvero magico… dobbiamo essere brave a godercelo al massimo, assaporandone ogni attimo e sensazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *