Insalata estiva con pollo, avocado e yogurt greco

Quando arriva il grande caldo, la voglia di cucinare mi abbandona. E se da una parte in estate è semplice comporre piatti freddi, cerco di variare per non scadere sempre nella classica caprese! L’insalata di pollo rappresenta la rivincita dell’alimento triste per eccellenza, il pollo lesso, che vive una nuova gloria grazie all’aggiunta di ingredienti saporiti e condimenti ricchi, la maionese in primis. E se io vi dicessi che nella mia versione non c’è traccia di maionese? In questa ricetta potete usare del pollo lesso (o arrosto) avanzato, oppure cuocerlo come preferite; essendo una torrida serata di luglio, non avevo alcuna intenzione di accendere i fornelli e quindi l’ho cotto nel microonde con la funzione apposita.

insalata estiva pollo avocado pomodori

Ingredienti (per 2 persone)
400 gr di petto di pollo
1 avocado maturo
3-4 pomodori San Marzano
100 gr di yogurt greco bianco (io utilizzo il Fage 2%)
2 cucchiaini di senape
succo di limone
erba cipollina
semi di cumino
olio, sale e pepe

Cuocere il pollo a piacere (lessato in acqua, nella vaporiera, al microonde) e lasciarlo freddare. Lavare e affettare insalata e pomodori; sbucciare l’avocado e tagliarlo a fettine sottili. Per la salsa, unire in una ciotola yogurt greco, senape, succo di limone, erba cipollina e semi di cumino. Tritare il pollo nel robot da cucina o minipimer, condendolo con sale e pepe, poi unirlo alla salsa di yogurt per insaporirlo bene.

Non resta che assemblare il piatto! Io ho disposto le foglie di lattuga sulla base della ciotola, adagiandovi separatamente i pomodori (conditi con un filo d’olio), l’avocado e la mousse di pollo. Il tempo di fotografare, mescolare tutto e gustare!

Come sempre, questa ricetta nasce dalla fantasia del momento e dagli ingredienti che avevo a disposizione; può quindi essere personalizzata come preferite, aggiungendo le verdure di stagione e le spezie che più amate. La mousse di pollo e yogurt alla senape si presta benissimo anche per fare i pomodori ripieni, per variare dall’abusatissimo tonno in scatola.

Uno di quei piatti che mi sogno in inverno, quando davanti a una scodella di minestrone fumante penso con trepidante attesa alla bella stagione che verrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *