Insalata di polpo con patate, finocchio e pesto leggero

L’insalata di polpo è quel piatto che puoi preparare in anticipo, personalizzare aggiungendo un ingrediente particolare, servire come antipasto o secondo, e fa sempre la sua porca figura. Certo, il polpo non è il pesce più economico che ci sia, quindi non si presta benissimo per una cena con molti ospiti… ma ogni tanto possiamo concederci qualche lusso, no? In questa ricetta, al tradizionale abbinamento con le patate ho aggiunto la croccantezza del finocchio crudo (in alternativa, ci stanno benissimo anche le carote!) e ho condito con un pesto leggero senz’aglio, per utilizzare un po’ del basilico che ultimamente sta invadendo la mia terrazza…

Ingredienti (per 2 persone, se mangiato come piatto unico)
1 polpo intero da 500 gr (io lo compro già pulito)
1 finocchio
2-3 patate
qb sale, pepe e aceto

Per il pesto:
10 foglie di basilico fresco
5-6 mandorle (o 15 gr di pinoli)
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di olio EVO

Lessare il polpo in una pentola di acqua bollente salata; per far arricciare i tentacoli, immergere per qualche secondo il polpo tenendolo dalla testa, ripetendo 3-4 volte, dopodichè adagiarlo nella pentola. La cottura dipende dalla grandezza, per un polpo da mezzo chilo occorrono circa 25 minuti. Una volta cotto, spengere il fuoco e lasciare il polpo a riposare nella sua acqua per una mezzoretta, in modo da renderlo tenerissimo.
Nel frattempo, cuocere le patate: una delle cose che detesto di più in cucina è sbucciare le patate lesse, e quindi cerco di evitarlo! In questo caso, le ho sbucciate da crude, tagliate a spicchietti e cotte nella vaporiera. Tagliare anche il finocchio a dadini e tenere da parte.

Per fare il pesto ho utilizzato il mortaio (ne ho addirittura due a casa, è una lunga storia… magari poi ve la racconto!), pestando prima le foglie di basilico con le mandorle, il parmigiano e infine l’olio fino a raggiungere la giusta consistenza; in alternativa, frullare tutti gli ingredienti con il minipimer.

Tagliare il polpo a pezzettini, poi unire le patate e il finocchio. Condire con sale, pepe e aceto e completare con il pesto appena fatto.

Ora che l’estate è vicinissima, si sente sempre più il bisogno di piatti freschi. Vi invito a provare questa ricetta, sono sicura che l’abbinamento tra polpo e pesto vi stupirà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *